Ibrahim Karamoko: talento francese classe 2001

INFORMAZIONI: Ibrahim Karamoko

Nome: Ibrahim Karamoko
Ruolo: Mezzala sinistra/destra, centrocampista centrale
Data di nascita: 23/07/2001
Altezza: 187 cm
Piede: Destro

Ibrahim Karamoko

Ibrahim Karamoko, centrocampista francese classe 2001 del Chievo, è uno dei giocatori rivelazione del campionato Primavera.

Il giovane talentino transalpino ha garantito costantemente un ottimo rendimento, dando grande sostanza alla linea mediana dei clivensi, attirando conseguentemente l’interesse dei top club italiani.

Nato a Parigi il 23 luglio del 2001, Ibrahim è arrivato al Chievo nell’estate del 2017, proveniente dal settore giovanile del Lille, uno dei migliori di Francia.

Immediatamente è stato inserito nella squadra Under 17 del team gialloblu guidata dal tecnico Lorenzo D’Anna, con la quale ha fatto subito vedere le sue straripanti qualità atletiche, disputando 16 partite e mettendo a segno 3 reti.

In questa stagione Ibrahim Karamoko non è ancora andato a segno, ma il suo compito è principalmente quello di contrastare gli avversari; un lavoro che gli riesce benissimo, visto che dalle sue parti è veramente difficile passare.

L’ottimo rendimento messo in luce con la squadra Primavera di Mr Paolo Mandelli, ha attirato l’attenzione di alcuni importanti club italiani, con l’Inter in prima fila.

La società milanese, già nel mese di gennaio, ha chiesto informazioni al Chievo nell’ambito del possibile passaggio di Gabriel Brazao al club veronese, ma poi è saltato tutto in quanto l’estremo difensore brasiliano è stato ingaggiato dal Parma.

Nei giorni scorsi, il Chievo ha comunicato di aver fatto firmare il primo contratto professionistico a Karamoko, con scadenza nel giugno del 2021.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Ibrahim Karamoko è principalmente una mezzala, che può giocare sia a destra che a sinistra, ma può anche adattarsi al ruolo di mediano di rottura davanti alla difesa.

E’ un giocatore che privilegia la fase di contenimento, un grande “ruba-palloni”, la sua fase d’interdizione è straordinaria, soprattutto perché riesce a sfruttare pienamente la sua grande dinamicità e fisicità.

Dotato di una potente progressione, sa difendere bene la palla, domina nel gioco aereo e nei duelli corpo a corpo, dando grande sostanza al gioco della sua squadra.

Veloce, ma tecnicamente rivedibile, è in possesso di una spiccata cattiveria agonistica, che palesa nettamente in ogni contrasto.

In fase di possesso palla ha uno stile di gioco abbastanza scolastico, difficilmente tenta la verticalizzazione, ma preferisce passare la palla al compagno maggiormente dotato tecnicamente.

Caratterialmente combattivo, non molla mai ed è sempre presente quando c’è da contrastare con forza la manovra avversaria, inoltre, corre tantissimo, mettendo in evidenza grandi qualità aerobiche.

Tatticamente il ruolo dove rende meglio è quello di mezzala, dove può sfruttare al massimo la sua grande facilità di corsa.

Analisi finale

Punti di forza: Dinamismo, fisicità, recupero palla, progressione palla al piede, capacità aerobiche, gioco aereo, tackle.
Punti di debolezza: Può migliorare tecnicamente ed essere, talvolta, meno irruento.
A chi assomiglia: Tiemoué Bakayoko
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: www.chievoverona.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *