Eddy Salcedo: talento italiano classe 2001

INFORMAZIONI: Eddy Salcedo

Nome: Eddy Anthony Salcedo Mora
Ruolo: Ala sinistra, punta centrale
Data di nascita: 01/10/2001
Altezza: 188 cm
Piede: Destro

Eddy Salcedo

Eddy Salcedo si è fatto velocemente largo nel mondo del calcio giovanile nazionale, facendo la differenza nelle diverse categorie pur giocando quasi sempre sotto età.

Una rapida escalation professionale che lo ha portato a diventare a 15 anni, dieci mesi e venti giorni, il sesto giocatore più giovane di sempre ad aver esordito in Serie A, nella partita a Reggio Emilia, dove al Sassuolo per poco non segnava pure un goal.

Una vetrina importante quella della massima serie italiana, che lo ha messo al centro dell’interesse di molti importanti club come Monaco, ma soprattutto Juventus e Inter.

Il ragazzo è sembrato più volte sul punto di trasferirsi a Torino, ma alla fine è stato acquistato la scorsa estate dal gruppo Suning.

Un’operazione che poteva chiudersi nel mese di gennaio, con l’avvento a Milano anche dell’altro “enfant prodige” del Genoa e del calcio italiano, Pietro Pellegri, ma alla fine quest’ultimo ha optato per il Monaco.

La trattativa per Salcedo, come già detto, si è conclusa in estate, con i nerazzurri che lo hanno preso in prestito con diritto di riscatto a ben 15 milioni di euro.

Nato a Genova, nel quartiere di Sestri Ponente il primo ottobre del 2001, da genitori colombiani, Eddy ha iniziato a giocare a calcio con i pulcini della Polisportiva Merlino, per poi passare al Genoa nel 2011, a 10 anni.

Nel club rossoblu ha formato una coppia d’attacco eccezionale con Pellegri, i due hanno fatto la differenza nelle varie categorie giovanili, risultando spesso immarcabili per le difese avversarie.

Nel 2015 Salcedo impressionò tutti siglando una cinquina nel 9-0 rifilato dalla sua Under 13 ai pari età della Pro Vercelli. Un lusso troppo grande quello di schierare Eddy contro i suoi coetanei e così i tecnici del settore giovanile genoano hanno deciso di farlo giocare sotto età. Addirittura ha giocato due anni sotto età nella categoria allievi.

In questa stagione ha svolto il precampionato con la prima squadra di Luciano Spalletti, per poi entrare a far parte della Primavera di Armando Madonna.

Dopo qualche periodo di adattamento al nuovo ambiente, Salcedo ha iniziato ad “ingranare”, segnando recentemente una tripletta alla Juventus e un gol, la partita successiva, contro la Roma. Il suo score attuale con la Primavera interista è di 5 reti in altrettante partite di campionato, mentre in UEFA Youth League è rimasto ancora a secco.

Eddy come molti ragazzi della sua età è un fan dell’hip hop, della NBA e soprattutto di Cristiano Ronaldo, che probabilmente nei prossimi anni si ritroverà avversario in Serie A.

Recentemente, il talentino dell’Inter è stato inserito dal popolare giornale inglese “The Guardian” nella lista dei migliori 60 talenti al mondo classe 2001.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Eddy Salcedo è un attaccante versatile, dinamico, che può giocare in tutti i ruoli offensivi, anche se nella Primavera dell’Inter si sta trovando molto bene nella posizione di ala sinistra, dove ha la possibilità di accentrarsi ed andare al tiro con il destro.

Molto forte fisicamente con i suoi 188 cm, veloce, abile nel dribbling, è dotato di un gran tiro che gli consente di mettere a segno dei bellissimi gol anche dalla lunga distanza.

Il suo repertorio tecnico è molto ampio, può segnare “di rapina”, al termine di progressioni palla al piede e su calcio piazzato.

E’ sicuramente un giocatore imprevedibile, anche se sa essere più incisivo quando scatta sul filo del fuorigioco e quando partendo da sinistra si accentra per tirare con il destro.

Sta imparando ad applicarsi anche nella fase difensiva, negli ultimi tempi non è raro vederlo rincorrere gli avversari nella propria metà campo, rubando anche qualche pallone.

Ha una forte personalità, tenta spesso la giocata, potendo contare su una spiccata tecnica di base.

Tatticamente può agire da centravanti di manovra, ma attualmente sta giocando con profitto da ala sinistra di un 4-3-3.

Analisi finale

Punti di forza: Dribbling, tecnica, capacità balistiche, creatività, rapidità, forza fisica, protezione della palla.
Punti di debolezza: Deve migliorare con il sinistro.
A chi assomiglia: Anthony Martial
Valutazione: 4/5

(Fonte foto: www.passioneinter.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *