Borja Sainz: talento spagnolo classe 2001

INFORMAZIONI: Borja Sainz

Nome: Borja Sainz Eguskiza
Ruolo: Ala destra/sinistra
Data di nascita: 01/02/2001
Altezza: 175 cm
Piede: Destro

Borja Sainz

Borja Sainz ha avuto la possibilità di debuttare nella Liga durante l’ultima giornata, entrando in campo a 22 minuti dalla fine della partita contro l’Espanyol al posto di Luis Rioja.

L’esterno offensivo vizcaíno è stato il primo giocatore nato nel 21 ° secolo a giocare una partita ufficiale con la maglia degli Deportivo Alavés.

Il ragazzo era già stato portato in panchina nella prima di campionato, ma il tecnico Asier Garitano non l’aveva impiegato.

Naturalmente, come spesso accade in questi casi, il suo precoce debutto è stato accelerato dalla concomitante assenza dei titolari nel suo ruolo ma Sainz, nei minuti giocati, non ha di certo fatto mancare il suo apporto, giocando un ottimo spezzone di partita e sfiorando il gol (il match è terminato 0 a 0).

Nato a Leioa il 1 ° febbraio 2001, Sainz è cresciuto nel settore giovanile dell’Athletic Bilbao, dove è rimasto fino al 2017, quando ha deciso di trasferirsi all’Alavés.

Nella passata stagione ha giocato nella División de Honor (22 presenze e 5 reti), ma ha anche avuto la possibilità di fare qualche presenza con la squadra B, con la quale ha raggiunto la promozione in Segunda B.

Borja ha convinto il tecnico Garitano dopo aver svolto un’ottima ultima settimana di “pretemporada”, giocando una bella partita contro il Real Saragozza alla Romareda.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Borja Sainz è un esterno offensivo che può agire su entrambe le corsie anche se, al suo debutto, è stato utilizzato sulla fascia destra.

Veloce, tecnico ed estremamente grintoso, aggressivo e determinato, Sainz incarna perfettamente lo spirito battagliero basco.

In possesso di una buona accelerazione palla al piede e di un altrettanto buon controllo di palla, Sainz sa essere decisivo nell’uno contro uno, creando la superiorità numerica nel suo settore di competenza.

Ha un buon tiro e, per quanto riesce a creare, può sicuramente mettere a segno un maggior numero di reti.

Pressa molto i portatori di palla avversari, è un giocatore generoso che si sacrifica tanto per la squadra.

Fisicamente normolineo e dotato di baricentro basso, sa difendere discretamente bene la sfera, mentre non è assolutamente competitivo nel gioco aereo.

Inoltre, deve migliorare il suo sinistro, in modo tale da essere meno prevedibile per gli avversari.

Caratterialmente viene descritto come un ragazzo introverso e grande lavoratore, qualità che ha catturato l’attenzione del tecnico della prima squadra Asier Garitano.

In campo risulta essere molto intraprendente e vivace, non palesando mai particolari imbarazzi nel tentare le giocate più difficili.

Tatticamente il suo ruolo è principalmente quello di esterno offensivo di destra in un 4-2-3-1 o ala di un 4-3-3.

Analisi finale

Punti di forza: Velocità, tecnica, dinamismo, dribbling, capacità balistiche, grinta, accelerazione palla al piede, personalità.
Punti di debolezza: Deve migliorare il sinistro, rafforzarsi fisicamente. E’ scarso nel gioco aereo.
A chi somiglia: Jason
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: www.noticiasdealava.eus)

(A cura di Alessio Croce e Massimiliano Palma)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *