Victor Jensen: talento danese classe 2000

INFORMAZIONI: Victor Jensen

Nome: Victor Christoffer Jensen
Ruolo: Trequartista, ala destra/sinistra
Data di nascita: 08/02/2000
Altezza: 175 cm
Piede: Entrambi

Victor Jensen

Victor Jansen è l’ultimo dei tanti talenti danesi che l’Ajax è riuscito ad acquistare battendo la concorrenza di molti altri top team europei. Jensen è con ogni probabilità il miglior prospetto classe 2000 del suo paese.

Trequartista/ala di notevole qualità tecniche, ha debuttato in Eerste Divisie con la maglia dello Jong Ajax il 12 gennaio 2018 in occasione del match contro il Fortuna Sittard.

Nato a Copenaghen l’8 febbraio del 2000, Victor si è formato calcisticamente nel settore giovanile dell’FC Copenaghen. Segnalato del noto scout danese dei “Lancieri” John Steen Olsen, è arrivato in Olanda nell’estate del 2017 per una cifra di circa 3,5 milioni di euro.

In realtà l’Ajax aveva chiuso l’affare molto mesi prima, proprio per anticipare la serrata concorrenza di altri club con disponibilità economiche maggiori.

Steen Olsen è colui che ha portato in Olanda tutti i migliori prospetti del paese scandinavo e nel club “ajacide” gode della massima considerazione e un talento come Jensen non poteva certo sfuggirgli, anche perché il ragazzo stava facendo la differenza da sotto età nella squadra Under 19 del Copenaghen.

Il direttore sportivo Marc Overmars ha commentato così l’acquisto del prospetto danese: “È fantastico che siamo stati in grado di far firmare questo grande talento. Complimenti al nostro scout danese John Steen Olsen. Grazie ai suoi sforzi Jensen sta arrivando ad Amsterdam. A partire dalla prossima stagione, si unirà al team di punta della nostra accademia, gli U19. ”

Queste sono state le parole di Victor Jensen subito dopo la firma del contratto: “Sono molto contento e orgoglioso del fatto che giocherò per l’Ajax. È un grande club con una bella storia. Inoltre, tanti giocatori danesi mi hanno preceduto all’Ajax. Il mio obiettivo è quello di arrivare in prima squadra il prima possibile e avere successo nel club. Voglio anche ringraziare l’FC Copenaghen, senza di loro non avrei mai fatto questo grande passo nella mia carriera “. (tratto da english.ajax.nl)

Dopo aver iniziato la passata annata calcistica con la squadra Under 19, Jensen è passato alla formazione Under 21 guidata dall’ex milanista Michael Reiziger, con il quale ha vinto la Jupiler League realizzando un gol in 3 spezzoni di partita.

In questa stagione, oltre a giocare con la squadra Under 21 del club di Amsterdam, Victor Jensen ha disputato anche alcune partite con la squadra U19, con la quale si è messo in luce in UEFA Youth League, torneo nel quale è finora riuscito a segnare un gol e sfornare un assist in 2 presenze.

Attualmente fa parte anche della nazionale Under 19 danese e in passato è stato un punto fermo di tutte le selezioni giovanili del suo paese.

Caratteristiche tecniche e tattiche

L’allenatore delle giovanili dell’FC Copenaghen, Sune Smith-Nielsen, descrive Jensen così: “È tatticamente intelligente, sia in attacco che in difesa; laborioso, altrettanto bravo con il piede destro e sinistro, è veloce, con un’incredibile forza mentale ed è un vincente. È attento, serio e lavora duramente per migliorare sia quello in cui già eccelle, sia i lati negativi”.

La descrizione del suo ex tecnico è perfetta, c’è poco da aggiungere e in effetti, l’aspetto che colpisce maggiormente del suo vasto repertorio tecnico è l’abilità nel saper calciare indifferentemente con entrambi i piedi.

Ha buone capacità balistiche, cambio di passo, abilità nel dribbling e una visione di gioco periferica.

Fisicamente normolineo, deve irrobustire ulteriormente la sua struttura corporea, in modo tale da proteggere meglio la palla.

Tatticamente può giocare indifferentemente sia nel ruolo di trequartista, sia in quello di ala destra/sinistra. L’Ajax storicamente applica un classico 4-3-3, quindi non è difficile ipotizzare per lui in futuro uno spostamento sulla linea mediana nel ruolo di intermedio dalle caratteristiche prettamente offensive.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, assist, dribbling, visione di gioco, personalità, capacità balistiche, visione di gioco, versatilità.
Punti di debolezza: Deve irrobustire la sua struttura fisica e deve essere più continuo nel corso della partita.
A chi assomiglia: Christian Eriksen
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.gettyimages.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *