Tiago Dantas: talento portoghese classe 2000

INFORMAZIONI: Tiago Dantas

Nome: Tiago Filipe Oliveira Dantas
Ruolo: Centrocampista centrale
Data di nascita: 22/12/2000
Altezza: 170 cm
Piede: Destro

Tiago Dantas

Tiago Dantas poteva essere l’ennesimo talento del Benfica a lasciare il Caixa Futebol Campus, in cerca di contratti all’estero molto più remunerativi.

Nei mesi scorsi il giovane centrocampista era andato addirittura a visitare il centro di allenamento del Manchester City, il club inglese voleva “strappare” a parametro 0 il nuovo “gioiello” del settore giovanile “benfiquista” (si sarebbe svincolato nel prossimo giugno).

Ma in extremis, però, è stato deciso l’intervento del presidente Luís Filipe Vieira, che ha proposto al ragazzo un contratto da prima squadra, la cui durata sarà sicuramente lunga, ma che sicuramente prevedrà un’alta clausola di rescissione. Sicuramente il giovane prospetto sarà aggregato ai “grandi” già dal prossimo precampionato.

Nato a Lisbona, il 24 dicembre del 2000, Tiago si aggiunge ai tanti giocatori di qualità che si sono susseguiti in questi anni nel settore giovanile del Benfica, da Rui Costa passando per Bernardo Silva fino ad arrivare a João Félix.

Tiago Dantas è arrivato al Benfica dall’età di dieci anni, ha sempre mostrato le sue enormi qualità e personalità nelle varie categorie che ha attraversato.

La prova delle sue innate doti non si è limitata ai numeri o ai titoli vinti (sei titoli distrettuali); in ogni fase della sua crescita, il centrocampista è stato la scelto per svolgere il ruolo di capitano della squadra, a dimostrazione della sua intelligenza in campo.

In questa stagione è stato impiegato principalmente nella squadra B del Benfica in Ledman Liga Pro, dove ha totalizzato 14 presenze un gol e 2 assist, ma ha anche giocato in UEFA Youth League, dove ha un ruolino di 2 reti in 6 caps.

Ogni volta che è stato mandato in campo Tiago Dantas ha sempre palesato la sua qualità al di sopra della media e per questo era rimasto un po’ deluso di non aver avuto ancora l’occasione di esordire in prima squadra.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Chiunque guardi Dantas per la prima volta, noterà subito che non è giocatore che fa della forza fisica il suo punto di forza.

Magrolino e alto 170 cm, il giovane talento portoghese fa la differenza con sua sopraffina tecnica di base, con l’autorevolezza con cui i guida i suoi colleghi, risultando il “cervello” della squadra, dettando alla perfezione i tempi di gioco. Tutte qualità che gli sono valse il paragone con il campione croato Luka Modric.

Dotato di una straordinaria visione di gioco, eccelle nei passaggi sia lunghi che corti, inoltre, ha buone capacità balistiche, che gli permettono di essere pericoloso dalla media-lunga distanza.

Ha una spiccata intelligenza tattica, fa spesso le scelte giuste, mettendo in luce una maturità notevole considerando la giovane età.

Sa verticalizzare il gioco con maestria, smarcando gli attaccanti con lunghi lanci filtranti di precisione millimetrica.

Fa sempre dei controlli di palla ben orientati, dribbla “pulito” ed è spesso concentrato e pronto a ricevere la palla in qualsiasi condizione, destreggiandosi bene anche negli spazi stretti quando è pressato in modo serrato dagli avversari.

E’ abbastanza rapido, una qualità che gli permette di essere impiegato facilmente anche nel ruolo di mezzala.

Ha discreti tempi d’inserimento offensivi, ma viste le sue qualità, può sicuramente segnare molto di più.

Indubbiamente ha bisogno di rafforzare la sua struttura corporea, è attualmente un po’ leggerino e soffre nei duelli corpo a corpo. Inoltre, può migliorare nella fase di non possesso e di recupero della palla.

Ha le doti del leader, è classico accentratore del gioco, punto di riferimento dominante delle squadre dove gioca.

Tatticamente può giocare in tutti i ruoli centrali di centrocampo, in particolar modo svolgendo i compiti del regista in un 4-2-3-1, ma per passo e tempi d’inserimento può essere utilizzato anche da mezzala offensiva in un 4-3-3.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, visione di gioco, passaggi, dinamismo, velocità, intelligenza tattica, leadership, dribbling.
Punti di debolezza: Deve rafforzare ulteriormente la sua struttura corporea ed essere più attento alla fase difensiva.
A chi assomiglia: Luka Modric
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: desporto.sapo.pt)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *