Ramires: talento brasiliano classe 2000

INFORMAZIONI: Ramires

Nome: Eric dos Santos Rodrigues “Ramires”
Ruolo: Mediano, centrocampista centrale
Data di nascita: 10/08/2000
Altezza: 172 cm
Piede: Destro

Ramires

Ramires, così chiamato per la somiglianza all’ex giocatore del Chelsea, è uno dei “millennials” che si sta ritagliando un discreto spazio nella massima serie brasiliana vestendo la maglia dell’Esporte Clube Bahia.

Il centrocampista verdeoro è il fiore all’occhiello del settore giovanile del Tricolor ed ha segnato il suo nome nella storia del Bahia, in quanto è stato il primo giocatore nato negli anni 2000 a esordire in una partita del campionato brasiliano.

Ramires è diventato il quinto giocatore più giovane a giocare nel Brasileirão, dopo Yuri Alberto, Rodrygo e Vinícius Junior (venduti al Real Madrid), Lincoln e infine Paulinho, ora al Bayer Leverkusen.

Eric dos Santos Rodrigues, questo è il suo nome completo, ha avuto la possibilità di debuttare in Série A il 6 settembre scorso, in occasione del match contro lo Sport Recife.

Ramires ha disputato un’ottima partita, andando anche vicino al gol, convincendo i dirigenti del Bahia ad estendere fino al 2022 il suo contratto (sarebbe scaduto nel 2019).

Nella partita successiva Ramires è stato portato in panchina e in seguito contro il Palmeiras ha giocato tutti i 90, sfornando anche l’assist che ha portato in vantaggio i baiani (la partita è terminata 1 a 1). Quattro giorni fa, il talentino del Bahia si è anche tolto la soddisfazione di andare a segno contro il Botafogo in Copa Sudamericana.

“Non ho avuto il tempo di avvertire nessuno, è andato tutto così velocemente. Ringrazio Dio, il club e Enderson (l’allenatore). Ero molto felice e molto sorpreso. Enderson è venuto a parlare con me nel bar, mi ha detto che potevo giocare e che dovevo tenermi pronto. Ma è stata piuttosto una sorpresa per me. Non mi sarei mai aspettato un buon inizio così. Il debutto è stato fantastico, la seconda partita brillante, ora ho fatto l’assist. È il sogno di un bambino. Ho lavorato sodo e continuerò a lavorare “, ha detto il centrocampista. “I compagni si sono complimentati tantissimo, ma devo tenere i piedi per terra a non farmi trasportare dall’euforia “, ha concluso Ramires. (tratto da www.correio24horas.com.bra)

Ramires è nato a Salvador de Bahia il 10 agosto del 2000, è cresciuto nel quartiere di Águas Claras. È arrivato al suo attuale club nel 2011, quando ha catturato l’attenzione di amici e familiari e soprattutto del suo vicino che lo ha portato alla Fazendão.

D’altronde le qualità del ragazzo erano lampanti, fin dall’inizio era un talento naturale. Si notava immediatamente che era più bravo degli altri già da quando faceva parte dell’U-15 e U-17, dove era un titolare inamovibile e ha permesso alla sua squadra di sollevare molti trofei di stato come: Copa Red Ball, Copa Dois de Julho e Copa Metropolitana.

Nel 2017, sempre da sotto età, è stato promosso nella squadra junior che ha partecipato alle competizioni nazionali della categoria sub-20 (Coppa brasiliana e Coppa Nord-Est).

Quest’anno, oltre a continuare a partecipare alle attività con il gruppo della prima squadra, Ramires ha vinto il Baianão Sub-20 ed è stato utilizzato nel gruppo del Campeonato Brasileiro de Aspirantes, nonostante avesse solo 18 anni.

Il centrocampista ha giocato nelle otto partite del Brasileirão Sub-23, quattro da primo minuto e altre quattro da subentrante.

Ramires è un grande fan di Iniesta, Rakitic e Coutinho, anche se, come già citato, da tutti viene paragonato al “Keniota Blu” attualmente in forza al Jiangsu Suning Reserves.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Ramires è un centrocampista dinamico, in possesso di una buona tecnica di base e molto abile a verticalizzare il gioco.

Può agire sia davanti alla difesa, nelle vesti di mediano, sia qualche metro più avanti come centrocampista d’inserimento/mezzala.

Fisicamente normolineo, ma dotato di baricentro basso, sa difendere bene la palla e distribuire il gioco palesando un buon ordine tattico e precisi cambi di gioco.

Come gran parte dei giocatori brasiliani, Ramires ha un buon tocco di palla, sa destreggiarsi molto bene sia negli spazi stretti che larghi e nonostante sia di piede destro, sa utilizzare abbastanza bene anche il mancino.

Ha ottimi tempi di smarcamento, sa farsi trovare spesso libero quando il compagno di squadra è in difficoltà e ha bisogno di “scaricare” la sfera.

Sa rendersi pericoloso con conclusioni dalla media-lunga distanza, ma il pezzo forte del suo repertorio è indubbiamente l’assist, in particolar modo il passaggio filtrante smarcante.

Tatticamente sa svolgere con buona intensità entrambe le fasi, facendosi valere nel recupero della palla e subito dopo nel dare profondità alla manovra per mezzo di lanci precisi.

Ramires può giocare sia in una linea mediana di un 4-2-3-1, sia in un centrocampo a tre nel ruolo di mezzala.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, dinamismo, visione di gioco, personalità, capacità balistiche, assist.
Punti di debolezza: Talvolta può velocizzare i tempi di gioco e segnare più gol. Deve irrobustire la sua struttura fisica.
A chi assomiglia: Ramires
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.globoesporte.globo.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *