Rabbi Matondo: talento gallese classe 2000

INFORMAZIONI: Rabbi Matondo

Nome: Rabbi Matondo
Ruolo: Ala destra/sinistra
Data di nascita: 09/09/2000
Altezza: 173 cm
Piede: Destro

Rabbi Matondo

Rabbi Matondo, promettente ala del Manchester City, ha avuto un inizio di stagione impressionante, mettendo a segno 6 reti (e un assist) in altrettante partite di Premier League 2 e andando in gol anche in UEFA Youth League, nel match contro l’Hoffenheim.

Nato a Liverpool, Rabbi si è però formato calcisticamente nell’Academy del Cardiff City, dove è rimasto fino al luglio del 2016.

Dalle parti Cardiff Matondo era (ed è lo è tuttora) considerato il miglior prospetto dai tempi di Aaron Ramsey e i “Bluebirds” non volevano assolutamente privarsi del loro “gioiello”. Ma l’insistenza dei “Citizens” alla fine è stata premiata, la seconda offerta del club di Guardiola è riuscita a sbaragliare la forte concorrenza dei rivali cittadini dello United, che da tempo seguivano i progressi del ragazzo.

Matondo negli ultimi mesi ha avuto una crescita tecnica esponenziale, attirando l’attenzione di Guardiola che in più di un’occasione lo ha portato ad allenarsi con la prima squadra.

Addirittura, durante la preseason con “i grandi”, Rabbi ha anche battuto il record di velocità sui 20 metri (compiuti in 2,62 secondi) … eclissando il tempo ottenuto dai velocisti della prima squadra Walker, Sane e Raheem Sterling.

Se negli anni precedenti Rabbi Matondo si era specializzato in assist, in questo campionato disputato tra gli Under 23 della Premier League 2, sta palesando una particolare vena realizzativa, caratteristica che mai aveva mostrato nelle categorie precedenti e nelle selezioni giovanili gallesi.

“Se potessi scegliere giocherei probabilmente da ala sinistra o attaccante, ma al momento sto giocando a destra e mi piace. All’inizio non ero molto abituato, ma ora gioco lì e comincia a piacermi. Le mie due posizioni preferite sono probabilmente l’ala sinistra e l’attaccante centrale. Sono di piede destro ma mi piace inserirmi. A volte tendo a tagliare da destra verso il centro del campo, ma non ho il piede sinistro buono, quindi non ho troppe altre opzioni o passare la palla o provare a fare qualcosa!” (tratto da manchestereveningnews.co.uk)

Rabbi Matondo fa parte della covata di giovani talenti che farà la fortuna del Galles nei prossimi anni, insieme a Woodburn, Ampadu e David Brooks.

Il giocatore del City potrebbe anche decidere di giocare per l’Inghilterra, essendo nato a Liverpool, ma la sua volontà sembra essere quella di giocare con i “Dragoni”.

Caratteristiche tecniche e tattiche

“Ala diretta con impressionante cambio di passo”, così lo descrive tecnicamente in poche parole il sito del Manchester City.

Una descrizione molto attinente, in quanto Rabbi Matondo fa della super velocità la sua “arma letale”.

Quando accelera palla al piede è quasi impossibile da fermare, a ciò aggiunge anche una buona abilità nel cross e ultimamente anche un buon senso del gol.

E’ provvisto di una buona tecnica di base (è un amante dei “tricks”) e di una spiccata qualità nella conduzione della palla in piena corsa.

Tira raramente dalla distanza, i suoi gol arrivano sempre a conclusione di prolungate azioni personali con la sfera tra piedi, il tutto svolto alla massima velocità.

Fisicamente normolineo, ma dotato di una muscolatura “esplosiva”, bravo nell’uno contro uno, sia da fermo, sia quando ha molto campo davanti a sé, Matondo riesce a ribaltare l’azioni in tempi brevissimi, risultando un contropiedista perfetto.

Il suo ruolo attuale è quello di ala destra di un 4-3-3, ma può fare anche l’esterno in un 4-2-3-1. In questa stagione è stato impiegato anche da esterno offensivo di sinistra, una posizione che gli permette di essere più incisivo in zona gol. In passato, soprattutto ai tempi del Cardiff, ha giocato anche da punta centrale, ma nel mezzo del campo ha meno possibilità di sfruttare il suo cambio di passo.

Analisi finale

Punti di forza: Velocità, dribbling, tecnica, assist, progressione palla al piede.
Punti di debolezza: Deve migliorare con il piede mancino e nella fase difensiva.
A chi assomiglia: Adama Traore
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.mcfcwatch.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *