Mor Ndiaye: talento senegalese classe 2000

INFORMAZIONI: Mor Ndiaye

Nome: Mor Ndiaye
Ruolo: Mediano
Data di nascita: 22/11/2000
Altezza: 180 cm
Piede: Destro

Mor Ndiaye

Due settimane fa, Mor Ndiaye ha rinnovato il suo contratto con il Porto dopo le ottime prestazioni con la squadra Under 19 in UYL (4 presenze un gol e un assist) e nella 1ª Divisão.

Ieri è diventato il primo senegalese a vincere la UEFA Youth League, battendo in finale per 3 a 1 i favoriti del Chelsea. La sua prova è stata straordinaria, ha lottato su ogni pallone e impostato il gioco con buona precisione.

Appena arrivato dal Senegal a gennaio, i “Dragões” hanno subito intuito le doti di questo mediano completo, vincolandolo contrattualmente fino al 2022.

“Sono molto contento per la fiducia che il Porto sta avendo nei miei confronti. All’inizio è stato un po’ difficile, ma penso sia normale. Mi sento molto bene adattato e continuerò a lavorare per aiutare la squadra”, ha detto il giovane centrocampista al sito del Porto.

Ndiaye è talmente tanto considerato nell’ambiente del Porto, che durante ogni sosta delle nazionali viene aggregato alla prima squadra di Sérgio Conceição.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Mor Ndiaye è un mediano molto “solido”, un giocatore che sa svolgere molto bene entrambe le fasi, privilegiando leggermente quella d’interdizione.

Dotato di un buon passo e di un notevole senso della posizione, in mezzo al campo è un elemento prezioso per ogni allenatore, in quanto dà equilibrio alla squadra.

Bravo sia nei passaggi corti che lunghi, ha una visione di gioco periferica, che gli consente di distribuire la manovra con notevole sapienza tattica.

Valido nel gioco aereo, ma soprattutto forte fisicamente, è molto difficile da affrontare sul piano atletico, essendo dotato della tipica esplosività muscolare dei calciatori di colore.

Grintoso ed energico nei tackle, è un elemento che non toglie mai la gamba quando c’è da contrastare.

Il suo stile di gioco lo porta spesso a fungere da centrale aggiunto quando la sua squadra è costretta a difendere e, questo spostamento, conferisce ulteriore solidità alla fase difensiva.  Non a caso la forza e la compattezza della difesa del Porto Under 19, è stata determinante per la vittoria finale della UYL.

Ha una personalità forte, nonostante sia arrivato da pochi mesi al Porto, si è già imposto come uno dei leader della squadra.

Tatticamente il suo ruolo è quello di vertice basso di una linea mediana a 3, ma può anche agire da mediano in un 4-2-3-1.

Analisi finale

Punti di forza: Fisicità, tecnica, passaggi lunghi e corti, tackle, dinamismo, visione di gioco, personalità, recupero palla.
Punti di debolezza: Può migliorare nella gestione delle energie.
A chi assomiglia: Diadie Samassékou
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: onties.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *