Miranda: talento brasiliano classe 2000

INFORMAZIONI: Miranda

Nome: Matheus dos Santos Miranda
Ruolo: Difensore centrale
Data di nascita: 19/01/2000
Altezza: 181 cm
Piede: Destro

Miranda

Matheus dos Santos Miranda, più semplicemente conosciuto come Miranda, è stato l’unico difensore classe 2000 a debuttare nell’ultima Série A brasiliana.

Il centrale del Vasco de Gama ha avuto la possibilità di esordire con la prima squadra, dal primo minuto, in occasione della partita del 16 giugno 2018 contro l’Internacional di Porto Alegre. Non è stata una partita molto fortunata per Miranda, che pur giocando al fianco dell’esperto ecuadoriano Erazo, non è riuscito a contenere gli attacchi della squadra avversaria che si è imposta per 3 a 1.

Successivamente è stato portato sempre in panchina sia da Jorginho che da Alberto Valentim, i due tecnici che si sono seduti sulla panchina del Vasco.

Miranda è nato il 19 gennaio del 2000 a Magé ma è cresciuto a Duque de Caxias, un comune dello Stato di Rio de Janeiro, noto in Brasile per la presenza di una delle più grandi discariche del mondo (è stata chiusa nel 2012).

Il giovane baluardo difensivo è arrivato al Cruzmaltino nel 2006 e all’inizio ha avuto un po’ di difficoltà ad adattarsi, ma ha superato le avversità, ottenendo sempre maggiore spazio nelle squadre dove ha giocato, a partire da quelle di futsal.

Miranda si è quindi affermato come titolare del gruppo della generazione 2000 e ha aiutato il Vasco a vincere trofei nelle categorie pré-mirim, mirim e infantil (con quest’ultima ha vinto la prestigiosa Copa Guri).

Posso dire che Vasco significa molto per me, ho un grande affetto per il club”, che per il ragazzo rappresenta una sorta di seconda casa.

Il suo allenatore ai tempi della squadra under 15, Mário Jorge, ne parla così: “E’ un grande lavoratore, può crescere molto e fare una buona carriera.”

Il suo sogno, come quello di tanti giovani calciatori, è quello di diventare un calciatore professionista, magari ripercorrendo la carriera del suo idolo, David Luiz.

La sua massima di vita è “credi sempre in te stesso”, come ha riferito al sito ufficiale del Gigante della Collina.

Miranda, in passato, è stato anche convocato per la selezione brasiliana Under 17 con la quale ha partecipato alla BRICS Cup Sub-17.

Il suo contratto scade nel maggio del 2019 e quindi già da ora può essere contattato da altri club.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Miranda è un difensore centrale che, pur non essendo dotato di una straordinaria altezza, con i suoi 181 cm, sa però essere molto competitivo nel gioco aereo (almeno a livello giovanile è stato così).

Come gran parte dei difensori brasiliani, sa disimpegnarsi abbastanza bene in fase d’impostazione, mentre pecca un po’ nella marcatura.

Gioca con buona grinta e personalità, non si tira mai indietro quando c’è da impostare, ma certe volte sembra essere un po’ troppo frettoloso, non trasmettendo tranquillità ai compagni di reparto.

Dotato di un passo non eccessivamente veloce, è bravo nell’anticipo, un fondamentale che tenta spesso e che gli permette di prendere sul tempo i suoi dirimpettai.

Fisicamente ha una buona muscolatura, che però ha bisogno di essere aumentata ulteriormente, soprattutto se vorrà confrontarsi in campionati più impegnativi come quelli europei.

Sinceramente non sembra un giocatore che può ambire a grandi squadre, ma può comunque essere utile per club di medio-bassa classifica.

Tatticamente il suo ruolo è quello di centrale di destra di una difesa a 4, ma per caratteristiche fisiche e tecniche può anche adattarsi a svolgere l’esterno di una difesa a 3.

Analisi finale

Punti di forza: Personalità, tecnica, gioco aereo, passaggi.
Punti di debolezza: Deve rafforzarsi fisicamente, migliorare nella marcatura e deve essere più calmo nei momenti più “caldi” della partita-
A chi assomiglia: Marlon
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: vasconoticias.com.br)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *