Jayden Bogle: talento inglese classe 2000

INFORMAZIONI: Jayden Bogle

Nome: Jayden Ian Bogle
Ruolo: Terzino destro
Data di nascita: 27/07/2000
Altezza: 178 cm.
Piede: Destro

Jayden Bogle

Jayden Bogle, terzino destro classe 2000 del Derby County, è indubbiamente uno dei talenti emergenti del calcio inglese, avendo già totalizzato ben 69 presenze 2 reti e 14 assist con la prima squadra.

Il giovane nativo di Reading è stato “lanciato” in prima squadra dall’attuale allenatore del Chelsea Frank Lampard, il quale non ha esitato minimamente nel dargli piena fiducia, dopo averlo testato nella preseason della stagione scorsa.

Le prestazioni del ragazzo nel precampionato scorso sono state talmente positive che si è guadagnato anche i complimenti in pubblico di qualche collega più esperto, come il difensore centrale Curtis Davies, che ha dichiarato: “Bogle sembra già un giocatore della prima squadra”.

Effettivamente, il debutto in prima squadra non si è fatto attendere troppo e Jayden ha così avuto il battesimo tra “i grandi” il 14 agosto 2018, nella vittoria per 2-0 all’Oldham Athletic in una partita di Coppa EFL (al primo turno), giocando tutti 90 minuti. Nel post partita, Bogle ha anche ricevuto gli elogi da Lampard per la sua prestazione.

Quattro giorni dopo, Bogle ha fatto il suo debutto in campionato nella sconfitta esterna per 2 a 1 sul Millwall e, anche in questo caso, ha giocato l’intera partita.

Nel maggio 2019, Bogle ha ricevuto la sua prima convocazione per l’under 20 inglese, in occasione del torneo di Tolone, debuttando durante la vittoria per 4-0 sul Guatemala l’11 giugno 2019.

Nato a Reading il 27 luglio del 2000, Bogle ha iniziato la sua carriera nella squadra della sua città, per poi passare allo Swindon Town, dove è rimasto fino al 2016, quando è stato acquistato dal Derby County.

Dopo essere stato importante per il raggiungimento dei play off nella passata stagione, sotto gli ordini di Lampard, venendo premiato come miglior giovane della Championship, anche il nuovo tecnico dei Rams (Gli Arieti) Philip Cocu, ha dato grande spazio al giovane esterno destro che, con le sue ottime prestazioni ha visto crescere il suo valore, attirando l’interesse di alcuni club di Premier League (Brighton, Crystal Palace e soprattutto Burnley) ed anche del Milan.

Jayden ha ancora due anni e mezzo di contratto e il valore del suo cartellino è attualmente superiore a 7 milioni di sterline, un prezzo abbordabile anche per il club nostrani.

“Non mi sorprende che ci siano alcuni club interessati a Jayden”, ha dichiarato recentemente Cocu. Il ragazzo ha ultimamente saltato il match contro il Charlton a causa di un’infezione agli occhi, niente che possa pregiudicare la sua rapida crescita professionale.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Jayden Bogle è un terzino destro di spinta che, in casi di emergenza, può anche essere impiegato da esterno di centrocampo.

Veloce, in possesso di grandi capacità aerobiche e di una buona tecnica di base, riesce spesso a superare in slancio i suoi dirimpettai puntando sulla sua notevole accelerazione palla al piede (ma anche nello stretto se la cava bene).

Bogle è un giocatore che sa ad essere determinante nella metà campo avversaria, risultando preciso nei cross e nei passaggi e riuscendo anche a mettere a segno qualche gol nell’arco della stagione.

E’ un terzino che ha uno stile di gioco arrembante, che si propone costantemente sulla sua fascia di competenza diventando una sorta di ala aggiunta.

Ha dimostrato di avere una certa maturità nelle scelte, non forzando mai la giocata più sconveniente, ma scegliendo sempre in modo saggio e lucido.

Fisicamente normolineo, ma abbastanza massiccio, sa farsi valere nei duelli spalla a spalla, risultando competitivo nei tackle e nei contrasti.

Può migliorare nella fase difensiva, mostrandosi più attento nelle diagonali e nell’eseguire il fuorigioco.

Ha indubbiamente una spiccata personalità, non patisce minimamente le pressioni esterne, giocando sempre con la calma di un veterano.

Tatticamente il suo ruolo è quello di terzino destro di una difesa a 4, ma in passato è stato anche impiegato da centrocampista esterno e persino da mediano.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, velocità, dribbling, capacità aerobiche, passaggi, cross, progressione palla al piede, controllo di palla, personalità.
Punti di debolezza: Può migliorare nella fase difensiva.
A chi somiglia: Serge Aurier
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto:  www.derbycounty.news Photo by Malcolm Couzens/Getty Images)

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *