Dennis Jastrzembski: talento tedesco classe 2000

INFORMAZIONI: Dennis Jastrzembski

Nome: Dennis Jastrzembski
Ruolo: Ala sinistra
Data di nascita: 20/02/2000
Altezza: 177 cm
Piede: Sinistro

Dennis Jastrzembski

Il 20 agosto 2018 non lo dimenticherà mai Dennis Jastrzembski, ala sinistra dell’Hertha Berlino, che subentrando a 18 minuti dalla fine del match di Coppa di Germania, contro l’Eintracht Braunschweig, non solo ha fatto il suo debutto tra i pro, ma ha anche fatto l’assist decisivo (del 2 a 1) per Vedad Ibisevic.

Successivamente Jastrzembski ha anche avuto la possibilità di esordire in Bundesliga, 5 giorni dopo il match di Coppa DFB, in occasione della partita contro il Norimberga e inoltre, il 2 settembre scorso, ha anche raccolto il suo secondo gettone di presenze nella massima serie tedesca.

Nato a Rendsburg, ma di chiare origini polacche, Dennis ha iniziato a giocare a calcio con il fratello maggiore Chris (classe 1996) nel TSV Kropp. Nel 2013 i due fratelli sono passati all’Holstein Kiel Jugend, ma poi Dennis ha palesato un talento maggiore e nel luglio del 2015 è entrato a far parte dell’Academy dell’Hertha Berlino, dove si è rapidamente imposto come è uno dei migliori prospetti.

Le buone prestazioni di Dennis Jastrzembski (si pronuncia Jaastschembski) nelle varie squadre del vivaio del club di Berlino, gli hanno permesso dapprima di entrare a far parte delle selezioni giovanili polacche (Under 15 e 16, per un totale di 8 presenze e 2 gol) e poi di quelle tedesche, dove è arrivato fino all’Under 19. Buono il suo score con i diciassettenni teutonici di 15 presenze e 4 reti.

La scorsa stagione, Jastrzembski è stato determinante per la vittoria del campionato Under 19 con ben 14 assist e 4 gol.

Così nell’aprile scorso il ragazzo ha firmato il suo primo contratto da professionista (scadenza 2020) con l’Hertha Berlino, diventando il primo giocatore degli anni 2000 a far parte della squadra professionistica del club della società di Berlino.

“Siamo molto lieti di poter contare su un altro giovane di grande talento della nostra accademia, in futuro contiamo di avere tanti giovani del vivaio nella squadra di coach Pal Dardai”, ha dichiarato il manager Michael Preetz dopo aver vincolato Dennis al club di Berlino. (tratto da bz-berlin.de)

La firma del contratto è stato il primo passo verso il “calcio dei grandi” che Dennis ha raggiunto in questo avvio di stagione, dopo aver fatto un ottimo precampionato con la prima squadra.

D’altronde il talentino tedesco ha subito dimostrato le sue grandi doti atletiche che gli sono valse l’appellativo di “turbo”. Infatti nei test di velocità della prima squadra Dennis si è messo in luce come uno dei giocatori più rapidi.

Caratteristica confermata dal preparatore atletico Henrik Kuchno: “Nei test sulla velocità si è trovato subito tra i migliori della squadra professionale. Questo è un aspetto notevole. Fisicamente è già migliorato, infatti gli abbiamo chiesto di perdere peso e …. mettere su un po’ di muscoli, ma comunque lo lasceremo in pace per farlo crescere tranquillamente”. (tratto da bz-berlin.de)

Jastrzembski è considerato nell’ambiente del club di appartenenza un professionista modello. Dardai, il suo allenatore ne parla così: “È un ragazzo molto diligente e disciplinato”.

L’ala sinistra vive ancora in una stanza nell’Accademia dell’Hertha, 24 ore su 24 la sua vita ruota intorno al club.

Dennis Jastrzembski è il secondo talento molto interessante lanciato nel professionismo negli ultimi due anni dall’Hertha Berlino dopo Arne Maier; un segnale importante per un grande club che negli ultimi anni non ha passato dei bellissimi momenti.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Dennis Jastrzembski è un’ala sinistra (ma può adattarsi anche a destra) molto veloce e dotata di una buona tecnica di base.

E’ un giocatore dotato di una potente accelerazione palla al piede che gli consente di superare in slancio i suoi avversari.

Sa essere più preciso in fase di assistenza rispetto a quella di finalizzazione, dove talvolta manca di freddezza.

Il suo stile di gioco prevede continui scatti sulla sua fascia di competenza, “strappi” frequenti che sfiancano gli avversari che spesso sono costretti al fallo per fermarlo.

E’ generoso, si applica costantemente anche nella fase difensiva, aiutando i difensori e facendosi trovare smarcato quando i suoi compagni sono in possesso della palla.

Ha discrete capacità balistiche, anche se in certe occasioni non dimostra di avere particolare fiducia nei propri mezzi.

Fisicamente ha già una buona struttura che gli consente di resistere abbastanza bene ai duelli spalla a spalla con i terzini avversari.

Tatticamente può svolgere il ruolo di esterno sinistro di un 4-2-3-1, come anche l’ala di un 4-3-3. Giocando largo sulla fascia sinistra, Jastrzembski è facilitato nel crossare, mentre, naturalmente, trova più difficoltà nel realizzare dei gol.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, dinamismo, velocità, dribbling, cross, accelerazione palla al piede, forza fisica.
Punti di debolezza: Deve essere più preciso in fase di finalizzazione.
A chi assomiglia: Filip Kostic
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.impactofhairloss.be)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *