Daniël van Kaam: talento olandese classe 2000

INFORMAZIONI: Daniël van Kaam

Nome: Daniël van Kaam
Ruolo: Trequartista, ala sinistra/destra
Data di nascita: 23/06/2000
Altezza: 175 cm
Piede: Sinistro 

Daniël van Kaam

Qualsiasi club importante, dovrebbe avere un occhio costantemente puntato sull’Eredivisie, in quanto ogni anno vengono “lanciati” nel mondo del professionismo numerosi giovani talenti.

Tra i tanti che hanno trovato spazio in questa stagione c’è anche Daniël van Kaam, trequartista classe 2000 del Groningen.

Il suo debutto nella massima serie olandese è avvenuto il 6 ottobre scorso, in occasione della partita contro l’ADO Den Haag, persa 1 a 0 dai Trots van het Noorden (Orgogliosi del Nord).

Di Daniël van Kaam, si parlava già da tempo dalle parti di Groninga e l’esordio in prima squadra era già nell’aria. D’altronde, il talento olandese è sempre stato convocato in tutte le selezioni giovanile “oranje”, dall’Under 15 fino all’Under 19 e, al compimento del suo 17esimo anno, il Groningen si è affrettato a vincolarlo contrattualmente fino al 2020.

“Un apprezzamento e una ricompensa per ciò che ho dimostrato al club in questi anni”, ha dichiarato Daniel dopo la firma. “La mia tecnica e le intuizioni sono i miei punti di forza, ma ovviamente posso e devo migliorarmi lo stesso sotto tutti gli aspetti. Soprattutto negli ultimi sei mesi ho giocato molte partite: a meno di 17 anni sono stato promosso in prima squadra, ho giocato le partite di qualificazione ai Campionati Europei da sotto età con la nazionale olandese U17 e poi sono entrato a far parte del Groningen Under 19, con il quale, alla fine, siamo diventati campioni.

“Il contratto lo vedo come il primo passo verso il mio prossimo obiettivo: unirmi definitivamente alla prima selezione del Groningen e poi esordire il prima possibile al NoordLease stadion.” Obiettivo che ha pienamente raggiunto in questa stagione.

Nato a Delfzijl (come il fratello Joël, di 2 anni più piccolo, anche lui al Groningen), Daniel ha iniziato a giocare a calcio nel VV Appingedam, prima di trasferirsi nel 2012 al Groningen. All’Appigendam giocava con gli E-junior. Nel suo ultimo anno è diventato campione del campionato locale di categoria. Ad Appingedam, veniva osservato più volte dagli scout del Groningen. Dal suo nono anno in poi, Daniel ha iniziato ad allenarsi al Groningen una volta alla settimana e, allo stesso tempo, giocava le sue partite con l’Appingedam.

Come già detto, il tesseramento per il club biancoverde è arrivato a 12 anni e, appena ingaggiato, è stato subito fatto giocare sotto età, cosa che ha fatto fino al debutto in prima squadra.

Il sogno di van Kaam, è chiaro: “La mia massima ambizione è quella di giocare in un grande campionato all’estero e l’Arsenal è in cima alla mia lista dei desideri”. (tratto da archief.eemskrant.nl)

Caratteristiche tecniche e tattiche

Daniël van Kaam è principalmente un trequartista, ma può agire comodamente anche da ala sinistra o destra.

Fisicamente normolineo, è un giocatore dotato di una buona tecnica di base, di notevoli capacità balistiche e di un’ottima visione di gioco.

Ha una spiccata facilità di calcio e ciò gli permette di trovare i suoi compagni con lunghi lanci precisi, oltreché di rendersi pericoloso dalla media-lunga distanza.

Daniel è abbastanza veloce e, allo stesso tempo, abile nell’uno contro uno, qualità con le quali può mettere in grande difficoltà i più prestanti difensori centrali.

Molto abile in fase di assistenza, a livello realizzativo può sicuramente essere più determinante.

Pur non essendo dotato di una corporatura elevata, ha forza nelle gambe e baricentro basso, doti che gli consentono di resistere bene ai contrasti e di essere reattivo negli spazi stretti ed anche in accelerazione.

Naturalmente deve migliorare su alcuni aspetti, in particolare deve rafforzarsi fisicamente, segnare di più ed essere più continuo nell’arco dei 90 minuti.

Tatticamente può fare il trequartista di un 4-2-3-1, l’esterno offensivo dello stesso modulo e l’ala del 4-3-3.

Analisi finale

Punti di forza: Rapidità, tecnica, dribbling, capacita balistiche, versatilità, visione di gioco.
Punti di debolezza: Deve irrobustire la sua struttura fisica, migliorare nella continuità e segnare di più.
A chi assomiglia: Tonny Vilhena
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.rtvnoord.nl)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *