Daniel Pavlev: talento sloveno classe 2000

INFORMAZIONI: Daniel Pavlev

Nome: Daniel Pavlev
Ruolo: Terzino destro
Data di nascita: 11/10/2000
Altezza: 179 cm
Piede: Destro

Daniel Pavlev

Se la prima squadra del Chievo non ha disputato una buona stagione, retrocedendo in Serie B, lo stesso non si può dire della formazione Primavera, che si è andata a giocare con la Roma di Alberto De Rossi l’ultimo posto utile per la “final four” scudetto.

Il match contro la squadra della capitale è stato spettacolare, molto equilibrato e, il risultato finale di 2 a 2, ha permesso ai giallorossi di qualificarsi solo in virtù del migliore piazzamento in campionato.

Tra i protagonisti di questa bella annata, va senza dubbio citato il terzino destro sloveno, Daniel Pavlev, uno dei migliori interpreti nel suo ruolo di tutto il torneo nazionale.

Nato a Sempeter pri Gorici, l’11 ottobre del 2000, Daniel è arrivato al Chievo proveniente dal Donatello di Udine.

Paolo Mandelli, il tecnico della Primavera, lo ha arretrato nella posizione di terzino e, il cambiamento di ruolo, è risultato determinante per i progressi del talento slavo, che ha avuto un finale di stagione in crescendo, totalizzando 31 presenze, 3 reti e altrettanti assist.

Se non verrà ceduto a qualche prestigioso club, Pavlev partirà sicuramente in ritiro con la prima squadra clivense nella prossima stagione.

Pavlev fa attualmente parte della nazionale Under 19 slovena e, in passato, ha fatto parte dell’U16, U17 e U18.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Daniel Pavlev è un terzino destro di spinta, dotato di una discreta tecnica di base e di grandi capacità aerobiche.

Appoggia costantemente l’azione offensiva, non tralasciando quella difensiva, come dimostra l’ottima marcatura nei confronti di Gianmarco Cangiano, una delle migliori ali della categoria, nell’importante match contro la Roma.

Veloce, riesce con una buona frequenza a superare in progressione i suoi dirimpettai, arrivando sul fondo del campo e sfornando degli assist invitanti.

E’ anche dotato di discrete capacità balistiche, in ogni partita tenta almeno una volta la conclusione dalla media-lunga distanza.

Pur essendo di piede destro, Daniel sa disimpegnarsi abbastanza bene anche con il sinistro, come dimostra il suo bel gol fa fuori area contro la Sampdoria.

Fisicamente longilineo, Pavlev può ulteriormente rafforzare a sua struttura corporea, in modo tale da essere più performante nei duelli spalla a spalla.

E’ un giocatore generoso, intraprendente, che non ha paura di prendersi le sue responsabilità, palesando una buona personalità.

Tatticamente il suo ruolo è quello di terzino destro di una difesa 4, ma in passato è anche stato impiegato da esterno di centrocampo.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, velocità, cross, capacità balistiche, marcatura, capacità aerobiche.
Punti di debolezza: Può rafforzarsi fisicamente.
A chi assomiglia: Sime Vrsaljko
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: Twitter.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *