Braian Galván: talento argentino classe 2000

INFORMAZIONI: Braian Galván

Nome: Braian Alejandro Galván
Ruolo: Ala destra/sinistra
Data di nascita: 06/10/2000
Altezza: 166 cm
Piede: Sinistro

Braian Galván

Il tucumano Braian Galván è uno dei talenti classe 2000 che ha avuto la possibilità di debuttare giovanissimo nella Superliga argentina.

L’ala destra del Colón de Santa Fe ha racimolato un paio di presenze contro Patronato e Indipendente, per un totale di 40 minuti.

Braian Galván ha anche fatto parte della lista dei 23 giocatori che ha svolto il ruolo di sparring partner dell’Argentina nella fase di preparazione della Coppa del Mondo 2018 in Russia.

Nato a Villa Santillan, nel Tucuman, Braian ha iniziato a dare i primi calci ad un pallone nella piccola scuola calcio Mocha Adela e in seguito è passato al CEF, dove è rimasto fino a 13 anni.

Una prima esperienza nell’Estudiantes de la Plata e poi un provino fallito con il River Plate, hanno preceduto l’arrivo al Colón, che lo ha ricevuto a braccia aperte, facendogli firmare il suo primo contratto come giocatore professionista all’età di 17 anni.

Con i “Los Sabaleros”, Braian si è sempre distinto con tutte le squadre del settore giovanile, attirando conseguentemente l’attenzione del tecnico della prima squadra, Eduardo Domínguez.

“In realtà non ci aspettavamo la chiamata” ha detto Carolina, la mamma del ragazzo, ricordando il momento in cui suo figlio gli disse che era stato scelto per essere parte del gruppo di giovani che sarebbe partito per fare da sparring partner alla nazionale maggiore. “Braian è che è un ragazzo che ci dà sempre gioia”, ha affermato la madre in un’intervista esclusiva con LA GACETA.

I genitori di Braian ricordano bene quei giorni non così lontani, quando loro figlio arrivava da scuola per pranzare, fare un sonnellino e poi giocare a calcio ed allenarsi. Era quella la routine che si ripeteva in quegli anni.

“Braian si è sempre svegliato di buon umore, non è mai stato di cattivo umore per un giorno, persino mentre cucinavo suonava e mi faceva ballare”, ricorda mamma Carolina, descrivendo il carattere solare del figlio.

“E’ qualcosa di inspiegabile quello che stiamo vivendo. Ma ho sempre detto che sarebbe andato lontano”, ha detto un eccitato papà Omar, mentre illustra i vari trofei vinti dal figlio ed esposti nella sua camera. (tratto da lagaceta.com.ar)

Caratteristiche tecniche e tattiche

Braian Galván è un’ala mancina che può giocare sia destra che a sinistra.

Brevilineo, molto veloce e dotato di notevoli capacità balistiche, per caratteristiche fisiche, tecniche e tattiche ricorda molto da vicino un grande calciatore argentino del passato, Guillermo Barros Schelotto.

Molto bravo nel dribbling, sia negli spazi stretti che larghi, Braian Galván ha nelle capacità nel “saltare l’uomo” il pezzo forte del suo repertorio; una qualità che gli consente spesso di creare la superiorità numerica sulla sua fascia di competenza.

Ha un bel tiro potente, che gli consente di mettere a segno qualche bel gol dalla distanza, soprattutto su calcio di punizione. Talvolta però eccede nelle conclusioni da lontano, intestardendosi nell’azione personale.

Dotato di baricentro basso, che gli permette di essere reattivo e esplosivo nei movimenti, ha però il forte bisogno di irrobustire la sua struttura corporea.

Tatticamente può giocare da esterno di un 4-2-3-1, ma anche da ala di un 4-3-3, in entrambi i moduli può essere tranquillamente utilizzato su entrambe le corsie.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, dribbling, velocità, dinamismo, progressione.
Punti di debolezza: Può essere più continuo nell’arco dei 90 minuti, deve rafforzare un po’ il suo fisico e migliorare nelle scelte
A chi assomiglia: Alejandro Gomez
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.deskgram.org)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *