Arton Zekaj: talento serbo classe 2000

INFORMAZIONI: Arton Zekaj

Nome: Arton Zekaj
Ruolo: Mediano
Data di nascita: 16/04/2000
Altezza: 187 cm
Piede: Destro

Arton Zekaj

Il mediano del Lille, Arton Zekaj, è uno dei tanti “millennial” che ha già avuto la possibilità di debuttare precocemente nella massima serie francese.

Il centrocampista serbo/kosovaro è entrato all’ultimo minuto, al posto dell’attaccante Mothiba, del match vinto 3 a 1 contro il Rennes; una breve apparizione che però è indice della buona considerazione che il tecnico Cristophe Galtier ha di lui.

Nato a Belgrado da genitori albanesi del Kosovo (di Subotica), Zekaj ha iniziato la sua carriera nel Partizan, ma non è riuscito a debuttare con la prima squadra e così è stato dapprima ceduto in prestito all’OFK Backa e poi successivamente è stato venduto al FK Sopot, club della terza divisione serba nel febbraio di quest’anno.

Il Lille lo ha tesserato in estate, vincolandolo contrattualmente con un triennale. I francesi hanno apprezzato le gesta del ragazzo soprattutto con le nazionali giovanili serbe, dove è stato anche capitano della squadra Under 17 (11 presenze e un gol per lui in U17).

Zekaj non avrebbe mai immaginato di poter diventare capitano di una squadra nazionale serba, in quanto di origini kosovare, ma in realtà le sue qualità fisiche e tecniche ne hanno fatto un punto di forza di tutte le diverse selezioni.

Sicuramente il suo talento non è sfuggito ai selezionatori delle nazionali giovanili sia albanesi che kosovare, con quest’ultimi che lo volevano portare, ampiamente sotto età, nella selezione Under 21 del Kosovo.

Infatti, il 3 aprile 2017, Zekaj ha visitato Pristina insieme a suo padre, a un consulente e a un rappresentante del Partizan, incontrando i leader della Federazione calcistica del Kosovo. L’incontro è stato organizzato per chiarire le procedure per consentirgli di giocare per la squadra nazionale del Kosovo.

Al momento però Zekaj sembra orientato a continuare il suo percorso professionale con la maglia della Serbia, che fin da piccolo gli ha dato la possibilità di mettersi in mostra a livello internazionale.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Arton Zekaj è un mediano che privilegia la fase d’interdizione, davanti alla difesa può rappresentare una sorta di diga, respingendo con energia e vigoria le incursioni offensive degli avversari.

Dotato di una notevole struttura fisica, con i suoi 187 cm, Zekaj non è semplicemente un ruba-palloni, ma è anche un giocatore ordinato, che facilita notevolmente lo sviluppo della manovra, per mezzo di passaggi corti, veloci e lineari.

E’ un giocatore intelligente tatticamente, ha un grande senso della posizione, sa leggere con anticipo le intenzioni degli avversari, ponendosi costantemente sulla linea di passaggio, intercettando così un cospicuo numero di palloni.

La mole considerevole gli permette di essere competitivo nel gioco aereo, di proteggere la palla con disinvoltura, ma allo stesso tempo non lo penalizza in termini di velocità.

Infatti, pur essendo alto e massiccio muscolarmente, Arton non è lento. La lunga falcata gli consente di ricoprire un’ampia fetta di campo, recuperando palloni in “quantità industriali”.

In campo dimostra sempre di essere un leader, guidando la squadra come se avesse un telecomando, non a caso è stato capitano della nazionale Under 17 serba.

Tatticamente è perfetto per svolgere il vertice basso di un 4-3-3, ma può anche agire da mediano “frangiflutti” in un 4-2-3-1, magari affiancato da un centrocampista più creativo.

Analisi finale

Punti di forza: Fase d’interdizione, intelligenza tattica, tecnica, forza fisica, dinamismo, leadership, senso della posizione, visione di gioco.
Punti di debolezza: Può verticalizzare maggiormente il gioco.
A chi assomiglia: Ljubomir Fejsa
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: http://zeri.info/sport)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *