Antonio Blanco: talento spagnolo classe 2000

INFORMAZIONI: Antonio Blanco

Nome: Antonio Blanco Conde
Ruolo: Mediano/regista
Data di nascita: 23/07/2000
Altezza: 176 cm
Piede: Destro

Antonio Blanco

Fresco di vittoria dell’Europeo Under 19, Antonio Blanco ha confermato di essere uno dei talenti più interessanti nel suo ruolo, ripetendo il successo ottenuto con l’Under 17 due anni fa.

Il mediano/regista del Real Madrid è stato il perno centrale della squadra del C. T. Santi Denia, che lo ha sempre preso in considerazione nelle sue convocazioni.

Nato a Montalbán il 23 luglio del 2000, Antonio ha iniziato a giocare a calcio nella squadra locale, dove è rimasto fino al 2010, prima di trasferirsi per 3 stagioni al Séneca, club dal quale è stato preso dal Real Madrid nel 2013.

All’interno de “La Fábrica”, Blanco si è subito messo in luce come uno dei migliori talenti, entrando stabilmente nel giro delle selezioni giovanili delle “Furie Rosse” (dall’Under 17 fino all’Under 20).

Dal 2017 milita nella Juvenil A, squadra con la quale è riuscito a totalizzare quest’anno 7 presenze in UEFA Youth League.

Caratteristiche tecniche e tattiche

“Centrocampista di riferimento che si comporta bene in tutte le situazioni create in una partita. Un calciatore di qualità che fa giocare il resto della squadra. Ha visione del gioco, si distingue per il suo lavoro costante e per la sua buona posizione sul campo”, è la descrizione tecnica di Blanco sul sito del Real Madrid.

Effettivamente, il centrocampista del Real è un giocatore molto ordinato, preciso nei passaggi, che sa distribuire il gioco con notevole sapienza tattica, pur non risultando molto appariscente nelle giocate.

Elegante nelle movenze, dotato di un discreto passo, non è però un giocatore dotato di una grande creatività, ma è tecnicamente abile e sa dare profondità alla manovra della sua squadra.

Pur essendo di piede destro, sa disimpegnarsi abbastanza bene anche con il sinistro, una qualità che gli consente di dare più velocità al gioco.

In possesso di buone capacità balistiche, sa rendersi pericoloso dalla lunga distanza, come si può chiaramente vedere dal gol fatto al Barcellona nel mese di giugno.

Sa farsi valere in entrambe le fasi, impostando bene e recuperando un buon numero di palloni, sfruttando soprattutto il suo spiccato senso della posizione.

Fisicamente normolineo e dotato di baricentro basso (protegge bene la palla), ha bisogno di rinforzare ulteriormente la propria corporatura, in modo da essere più efficace nei duelli spalla a spalla.

E’ un giocatore di personalità, un leader della sua squadra, non a caso è stato capitano dell’Under 19 del Real Madrid.

Calmo e tranquillo quando ha la palla tra i piedi, risulta in certe occasioni troppo irruento nella riconquista della sfera, rimediando degli inutili cartellini gialli.

Tatticamente può svolgere i compiti del vertice basso di un 4-3-3, come anche di mediano in un 4-2-3-1.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, visione di gioco, personalità, passaggi, capacità balistiche, assist, intelligenza tattica.
Punti di debolezza: Può rafforzarsi fisicamente, essere meno irruento e migliorare nel gioco aereo.
A chi assomiglia: Marc Roca
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: Facebook.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *