André Almeida: talento portoghese classe 2000

INFORMAZIONI: André Almeida

Nome: Domingos André Ribeiro Almeida
Ruolo: Trequartista, mezzala destra/sinistra
Data di nascita: 30/05/2000
Altezza: 172 cm.
Piede: Destro

André Almeida

André Almeida, centrocampista classe 2000 del Vitória Guimarães, ha esordito quest’anno in Liga NOS, la massima serie portoghese, in occasione della partita del 18 agosto contro il Boavista ma, già in precedenza, si era affacciato nella squadra maggiore per i preliminari di Europa League contro il Ventspils e per Coppa di Portogallo contro il Feirense.

Nato a Guimarães il 30 maggio del 2000, Almeida ha iniziato a giocare a calcio proprio nel Vitória Guimarães, suo attuale club di appartenenza, all’interno del quale si è sempre distinto come uno dei migliori talenti, venendo convocato in tutte le selezioni nazionali giovanili lusitane, dall’Under 15 fino all’Under 19 (4 presenze per lui).

Dopo aver accumulato un buon numero di presenze con la squadra B del Vitória Guimarães (nel corso della passata annata), in questo avvio di stagione, Almeida ha totalizzato complessivamente 8 presenze, andando in gol in occasione della partita contro il Famalicão.

Nel marzo scorso, il Vitória Guimarães la ha vincolato contrattualmente fino al 2022, con una clausola rescissoria di 20 milioni di euro.

Caratteristiche tecniche e tattiche

André Almeida è un trequartista che può giocare con profitto anche da mezzala offensiva. Quando si trova ad agire da interno di centrocampo, svolge spesso i compiti del regista, dettando con precisione i tempi della manovra.

Dotato di una buona tecnica di base e di una visione di gioco periferica, ha un ottimo controllo di palla e sa disimpegnarsi molto bene negli spazi stretti, anche quando è pressato in modo serrato dagli avversari.

Buon tiratore di calci piazzati, ha delle notevoli capacità balistiche che gli consentono di rendersi pericoloso dalla media-lunga distanza.

Ama essere costantemente nel vivo del gioco, agire tra le linee e creare la superiorità numerica non solo per mezzo dei dribbling, ma anche sovrapponendosi al compagno per ricevere il passaggio.

Molto bravo negli assist, sa anche “mettersi in proprio”, partendo in progressione palla al piede sfruttando il suo passo abbastanza rapido.

Ha uno stile di gioco estremamente dinamico, è un giocatore creativo, di personalità, un accentratore della manovra. Non a caso, i compagni di squadra si fidano ciecamente di lui, dandogli numerosi palloni, risultando così una sorta di playmaker offensivo.

Fisicamente brevilineo (è alto 172 cm.), ha indubbiamente bisogno di rafforzare la sua struttura corporea, in modo tale da essere più performante nei duelli spalla a spalla.

Tatticamente può agire sia da trequartista in un 4-2-3-1, che da mezzala in un 4-3-3.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, visione di gioco, rapidità, capacità balistiche, controllo di palla, calci da fermo, dinamismo.
Punti di debolezza: Deve rafforzarsi fisicamente ed essere più determinato nei contrasti. Può migliorare il sinistro.
A chi somiglia: João Moutinho
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: maisfutebol.iol.pt)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *