Alexander Díaz: talento argentino classe 2000

INFORMAZIONI: Alexander Díaz

Nome: Alexander Díaz
Ruolo: Ala destra/sinistra, punta centrale
Data di nascita: 22/03/2000
Altezza: 172 cm
Piede: Destro

Alexander Díaz

Alexander Díaz è stato l’ennesimo debuttante classe 2000 ad avere esordito in prima squadra: è successo in occasione della partita del 7 settembre del 2018, in Coppa d’Argentina, contro il Colón, dove ha disputato gli ultimi minuti del match.

Poco più di una settimana dopo, il 16 settembre, Díaz ha fatto il suo debutto in Primera División contro il Godoy Cruz (finora ha racimolato due caps nella massima divisione del suo paese), realizzando molto precocemente quello che era il suo sogno da bambino.

Qualche mese prima, ad agosto, Alexander era stato convocato per la prima volta con l’Albiceleste Under 20.

Nato a 9 de Julio il 22 marzo del 2000, Alexander Diaz ha iniziato a giocare a calcio a 7 anni nel settore giovanile dell’Once Tigers.

La sua passione per il calcio è stata trasmessa dalla famiglia di suo padre dove “siamo tutti tifosi del San Lorenzo”. Alexander è il figlio di Marianela Garcia e di Claudio René Díaz ex calciatore dell’Once Tigres e del Defensores de la Boca e gli zii di Diaz hanno giocato al San Martin e poi al Defensores de la Boca.

Con le squadre giovanili dell’Once Tigers, Alexander ha fatto la differenza, segnando tanti gol e mettendo in mostra la sua tecnica. Ha fatto il suo debutto nella prima divisione della Liga Nuevejuliense a solo 14 anni. E’ andato a giocare nel Torneo Federale B, sempre con Eleven Tigers, quando aveva 15 anni.

“Ho giocato all’Once Tigers con Rogelio, il figlio del dentista Marcelo Carta (noto fan del San Lorezo). A quel tempo Carta (fan del San Lorenzo) contattò Mauro Bianchi (figlio di Carlos), che si mise in contatto con il mio agente. Mi hanno fatto fare un provino al Ciclón e sono rimasta a giocare al San Lorenzo “, ricorda Alexander. (tratto da diarioel9dejulio.com.ar)

Poi, nel 2015, è entrato a far parte del prestigioso vivaio del San Lorenzo (ma ha iniziato a giocare nel 2016 a causa di problemi burocratici), dove, partendo dalla 7ma división, è arrivato fino alla squadra Riserve (ha avuto come tecnici Juan Brandan, Fernando Cinto e Hugo Tocalli), andando a segno con una buona regolarità (è stato capocannoniere con la squadra Riserve vincitrice del campionato).

Díaz ha il contratto con il San Lorenzo che scade nell’estate del 2021; il club rossoblu si è affrettato a far firmare il ragazzo, in modo da evitare eventuali “scippi” da parte di team locali ed esteri.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Alexander Díaz ha iniziato a giocare a calcio da punta centrale di movimento, ma ora è diventato a tutti gli effetti un esterno offensivo.

E’ un giocatore tecnico, veloce, abile nell’uno contro uno e molto bravo negli inserimenti offensivi, qualità che gli consente di mettere a segno un buon bottino di reti.

Scattante, decisivo sia negli spazi stretti che larghi, è dotato di notevoli capacità balistiche.

Fisicamente brevilineo ma massiccio, Alexander riesce a difendere bene la palla in virtù del suo baricentro basso.

Il suo stile di gioco è fatto di continue accelerazioni e numerosi uno contro uno.

Può migliorare nella fase difensiva, nella continuità di rendimento e nell’uso del “piede debole”.

E’ un giocatore grintoso, esuberante, dotato di una spiccata personalità, qualità che gli consente di non patire molto le pressioni esterne.

Tatticamente può giocare sia da ala destra che sinistra di un 4-3-3 o di un 4-2-3-1, ma in passato ha anche agito da “falso nueve”.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, rapidità, capacità balistiche, imprevedibilità, accelerazione palla al piede, dribbling.
Punti di debolezza: Può migliorare nella fase difensiva e nella continuità di rendimento.
A chi assomiglia: Memphis Depay
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: vamosciclon.com)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *